PLASTICHE MONOUSO

Direttiva SUP (Single Use Plastics) DIRETTIVA (UE) 2019/904

Obiettivo della Direttiva

  • L’obiettivo principale della Direttiva è la prevenzione e la riduzione del marine litter da plastica proveniente da prodotti monouso e da attrezzatura per la pesca.
  • La Direttiva si aggiunge a quelle misure già contenute nella «Plastics Strategy».
  • La Direttiva si concentra sui prodotti monouso e sulle attrezzature per la pesca.
  • La Direttiva va considerata nel più ampio contesto della transizione alla «Circular Economy».

L’obiettivo della direttiva è quello di prevenire e ridurre l’incidenza dei prodotti di plastica monouso, prodotti di plastica oxo-degradabile e attrezzi da pesca contenenti plastica sull’ambiente e sulla salute umana, e promuovere la transizione verso un’economia circolare.

Entro il 3 luglio 2021 gli Stati membri sono tenuti a notificare alla Commissione e rendere pubblico un programma con le misure che si intendono adottare al fine di produrre, entro il 2026, una riduzione quantificabile del consumo dei prodotti di plastica monouso rispetto al 2022.

I punti principali contenuti nella Direttiva

  • Prevista una riduzione significativa dei consumi di alcuni prodotti monouso (food containers e cups for beverages)(Art. 4).
  • Prevista la messa al bando dal mercato UE di alcuni prodotti in plastica monouso (es. stoviglie, bastoncini cotonati, cannucce, posate, miscelatori, contenitori per alimenti destinati al consumo immediato sul posto o Dd asporto in polistirene espanso, ..)(Art. 5).
  • A partire dal 2025, gli Stati Membri dovranno assicurarsi che le bottiglie in PET immesse sul mercato contengano almeno il 25% di plastica riciclata con un obiettivo del 30% al 2030 (Art. 6).
  • La previsione di determinati requisiti di etichettatura sui prodotti per il loro corretto conferimento a fine vita e i potenziali impatti negativi sull'ambiente (Pacchetti e involucri in materiale flessibile e contenenti alimenti destinati al consumo immediato direttamente dal pacchetto o involucro senza ulteriore preparazione, tazze per bevande, ….) (Art. 7).
     

In particolare, tra gli obblighi previsti dalla Direttiva figurano:

ART 5: evitare l’immissione in commercio dei prodotti elencati nella parte B dell’allegato - es. BASTONCINI COTONATI, STOVIGLIE (PIATTI, POSATE...), CANNUCCE, AGITATORI PER BEVANDE, CONTENITORI PER BEVANDE E ALIMENTI
ART. 6: consentire l’immissione in commercio solo di quei prodotti della parte C dell’allegato i cui tappi e coperchi restino attaccati ai contenitori per tutta la durata dell’uso previsto - es CONTENITORI PER BEVANDE IN VETRO O METALLO CON TAPPI E COPERCHI IN PLASTICA
ART 7: provvedere alla sensibilizzazione del consumatore, tramite apposizione sul prodotto stesso di una marcatura che informi delle corrette modalità di gestione e smaltimento del rifiuto e l’incidenza negativa della dispersione o di altre forme di smaltimento improprie del rifiuto - es ASSORBENTI, TAMPONI IGENICI, SALVIETTE UMIDIFICATE PER IGIENE PERSONALE E DOMESTICO, PRODOTTI DA TABACCO CON FILTRI, TAZZE PER BEVANDE
ART 8: provvedere affinchè i produttori dei prodotti di plastica monouso coprano i costi di sensibilizzazione, di raccolta, di rimozione e di trattamento dei rifiuti - es CONTENITORI PER ALIMENTI DESTINATI AL CONSUMO IMMEDIATO, CONTENITORI PER LIQUIDI FINO A 3 LITRI, SACCHETTI DI PLASTICA IN MATERIALE LEGGERO, SALVIETTE UMIDIFICATE PER IGIENE PERSONALE E DOMESTICO
 

Adottando le misure indicate , gli Stati membri dovrebbero essere in grado di assicurare, entro il 2029, il riciclaggio di una quantità di rifiuti di prodotti di plastica monouso (elencati nella parte F dell’allegato) pari al 90 %, in peso, di tali prodotti immessi sul mercato in un determinato anno.

Gli Stati membri sono tenuti a mettere in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva entro il 3 luglio 2021.

Tuttavia, gli Stati membri applicano le disposizioni necessarie per conformarsi:
— all’articolo 5 a decorrere dal 3 luglio 2021;
— all’articolo 6 a decorrere dal 3 luglio 2024;
— all’articolo 7 a decorrere dal 3 luglio 2021;
— all’articolo 8 entro il 31 dicembre 2024
.